Calendario corsi di formazione Maggio- Luglio 2022

 CALENDARIO CORSI Pagina 1

 CALENDARIO CORSI Pagina 2

 

 

 

 

 

SISTEMA DI GESTIONE DELLA SALUTE E DELLA SICUREZZA SUL LAVORO (SGSSL)

Che cos’è il Sistema di Gestione della Salute e della Sicurezza sul Lavoro (SGSSL)

Si tratta di un sistema gestionale adottato su base volontaria, che ha l’obiettivo di garantire il raggiungimento degli obiettivi di salute e sicurezza sul lavoro, aumentando l’efficacia dei processi aziendali.

Il sistema poggia su una serie di procedure ed istruzioni operative (elaborate dai consulenti a seguito dell’analisi del contesto e dei processi aziendali) e di registrazioni che tendono ad essere sempre più sviluppate tramite applicativi informatici (fogli elettronici e database), superando la “gestione cartacea”.

Obiettivo del sistema è anche quello di rendere più agevole la gestione degli adempimenti di legge riguardanti la salute e la sicurezza sul lavoro, con particolare riferimento al D. Lgs. 81/2008 (testo unico sulla sicurezza del lavoro).

Vantaggi

1) Maggiore livello di controllo sugli aspetti di salute e sicurezza sul lavoro, come è dimostrato anche dall’andamento degli indici infortunistici delle imprese che si sono già dotate di un Sistema di Gestione della Salute e della Sicurezza sul Lavoro.

2) Accesso alla riduzione del tasso medio di tariffa INAIL (modello OT23), tramite domanda da presentare nel mese febbraio di ogni anno; in riferimento all’anno 2020, la riduzione del tasso è quella riportata nella tabella sottostante:

Lavoratori anno del triennio della PAT (Npat)

Riduzione

Fino a 10

28%

Da 10,01 a 50

18%

Da 50,01 a 200

10%

Oltre 200

5%

In base ai criteri fissati da INAIL già da vari anni, l’adozione del Sistema di Gestione della Salute e della Sicurezza sul Lavoro consente di raggiungere il punteggio necessario per ottenere il beneficio (100 punti), senza bisogno di attivare e documentare ulteriori misure di miglioramento.

3) Possibilità di passare, in modo agevole e veloce, ad un Sistema di Gestione della Salute e della Sicurezza sul Lavoro conforme alla norma ISO 45001, certificabile da organismi accreditati; ciò consente, in molti settori produttivi, di acquisire punteggio aggiuntivo nei bandi di gara, o di facilitare le procedure di accreditamento presso i committenti.

4) Opportunità di integrare il Sistema di Gestione della Salute e della Sicurezza sul Lavoro nel “modello organizzativo di gestione e controllo 231” che riguarda la responsabilità delle imprese, in relazione a reati commessi o tentati nell'interesse o a vantaggio dell’impresa stessa e/o dei suoi dipendenti.

Cosa deve fare l’impresa

In fase di elaborazione ed implementazione del sistema, la Ns. società si occuperà dello sviluppo documentale del SGSSL e della formazione del personale più direttamente coinvolto, fra cui il Responsabile del Sistema di Gestione che dovrà essere designato dall’impresa.

In questa fase l’azienda dovrà solo garantire la disponibilità delle informazioni e dei dati richiesti, oltre al tempo del personale cui saranno rivolte le azioni formative; l’attività di raccolta dati sarà particolarmente rapida nel caso in cui l’impresa sia già seguita dai Ns. consulenti, per gli aspetti obbligatori di salute e sicurezza sul lavoro.

Una volta che il sistema sia “a regime”, le attività supplementari rispetto a quelle necessarie per adempiere ai requisiti legislativi possono essere così riepilogate:

  • Riesame ed approvazione del piano formativo;
  • Analisi approfondita di incidenti (con o senza infortunati) e di situazioni pericolose;
  • Analisi dei risultati dell’audit interno e della valutazione di conformità legislativa (che potranno essere svolti da Ns. consulenti qualificati, nell’ambito dei contratti di assistenza);
  • Conduzione della riunione di Riesame di Direzione, su base annuale, per esaminare l’andamento del sistema prevenzionistico e decidere eventuali azioni di miglioramento (il riesame può essere fatto coincidere con la riunione periodica di prevenzione e protezione);
  • Presentazione della domanda di riduzione del tasso INAIL, tramite l’applicativo on-line, direttamente o per il tramite del consulente del lavoro;

Si stima che l’impegno per l’azienda, se supportata dai consulenti esterni, sia non superiore a 3 giorni/uomo all’anno per il Responsabile del Sistema di Gestione e di 1 giorno/uomo all’anno per la Direzione aziendale.

Costi della consulenza

Il costo delle attività di consulenza per l’implementazione del sistema e per il servizio di assistenza annuale verrà formalizzato in appositi preventivi, previa analisi del contesto aziendale del cliente.

E’ richiesta l’accettazione formale del preventivo per poter iniziare le attività operative.

.

Tempi di attivazione e realizzazione

Per poter accedere alla riduzione del premio per l’anno corrente (con presentazione della domanda nel febbraio dell’anno successivo), l’azienda cliente deve accettare il preventivo ed iniziare l’attività di implementazione del sistema entro il 31 luglio.

Nel caso in cui l’implementazione avvenga nel periodo ottobre-dicembre, la possibilità di presentare la domanda di riduzione ad INAIL verrà valutata insieme ai consulenti.

 

***************************************************************************************

Certificazione RINA UNI EN ISO 9001:2015
certificazione regione umbria
certificazione MePa

Q.S.A. Qualità e Strategie Aziendali s.r.l. - Via P. Togliatti 73/A, Corciano (PG) - C.F. e P.Iva: 02558490542 - SDI: USAL8PV - Iscr. CCIAA Perugia n° 225813 - Capitale Sociale: € 12.000 i.v.
Tel.: +39 075 9288150 - Email: info@qsa.srl

Q.S.A. Qualità e Strategie Aziendali s.r.l.
Via P. Togliatti 73/A, Corciano (PG)
C.F. e P.Iva: 02558490542 - SDI: USAL8PV
Iscr. CCIAA Perugia n° 225813
Capitale Sociale: € 12.000 i.v.
Tel.: +39 075 9288150 - Email: info@qsa.srl